4
40

Laguardia Elvira

Laguardia  Elvira

La pittrice lucana si è trasferita, giovanissima, nel capoluogo emiliano dove ha frequentato il DAMS e dove attualmente vive e fa arte.
Negli anni Novanta fu scelta dal Comune di Bologna per un progetto espositivo n Piazza Maggiore che prevedeva un contesto d’arredo urbano realizzato con pittura spray su pietre e sassi d’epoca.

Fino al 2012,circa, si è dedicata alla Plastopittura che realizzava con una tecnica di tinte pastose su base di stucco e gesso riportati su tela, senza disegno preparatorio.

Oggi la sua tematica principale si fonda sul gesto emotivo immediato, in cui trasferisce il colore sul cartoncino o la tela, direttamente dal tubetto di colore o lavorandolo con le dita, per cogliere l’attimo preciso e fuggente, in cui un’idea o una sensazione provocata da eventi -sia esterni che intimi- viene suscitata e percepita dall’artista.
Si tratta di un gesto automatico che coglie l’istante.
Elvira Laguardia nel corso del tempo, ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero tra cui Parigi, nel 2010 e ha esposto all’interno di varie iniziative di carattere artistico/sociale, una tra le tante è “Breccia sui muri“, esposizione di installazioni organizzata a Palazzo D’Accursio, nel capoluogo emiliano (anno 2017)

Di lei hanno scritto numerosi critici e studiosi d’arte contemporanea, ha ricevuto menzioni da riviste del settore come Art Journal oltre a testi dedicati al suo stile pittorico e plastico.
Nel genere creativo che porta il nome di Gesto emotivo si può raggruppare il corpus delle opere realizzate dalla pittrice, partendo dal 2010 circa, fino ad oggi e narra la concezione del tempo, ne descrive il senso e l’interiorizzazione che l’essere umano ne opera in se stesso.
In pratica, Elvira Laguardia introduce una filosofia del tempo e dello spazio fondata sul cogliere e fissare nell’immagine pittorica, l’attimo fuggente prima che vada perduto per sempre
Il suo modus operandi è caratterizzato da un chiaro stile astratto che la pittrice sintetizza nella cromia e nella fluidità del segno, diretto e immediato, pressochè ‘automatico’ per mezzo del quale porta a compimento le sue opere.
Il concetto di durata interiore si esprime con il cogliere un momento preciso di vita, un’esperienza -anche brevissima come un battito d’ali- ed imprimerlo immediatamente, nel supporto attraverso un uso fluido del colore, steso con i polpastrelli per cogliere nel più breve tempo possibile, la vera sensazione di un attimo che scorre e immortalarla quasi come uno scatto fotografico non di un oggetto materiale ma, al contrario, immortala un pensiero, una emozione o un’idea.

Testo di Anna Rita Delucca (4 agosto 2021)


Alcune Opere

Contatta l'artista per informazioni o per acquistare

    I dati trasmessi saranno trattati ai sensi dell’art. 13 del Regolamento EU n. 679/2016 e solo per evadere la richiesta dell'utente. Inoltre non saranno ceduti a terzi. Il titolare del trattamento è ClubArte. L’interessato, compilando il modulo, dichiara di aver preso visione della "Privacy Policy"

    Utilizzando questo modulo accetto la memorizzazione dei dati.


    Video Opere


    Elenco Mostre

    Mostre Personali:

    – Banca Popolare di Milano
    Bologna marzo aprile 1998 e dicembre 1999
    – Basilica dei SS. Bartolomeo e Gaetano
    Sala dei Teatini – Bologna Aprile 2000
    – Banca Popolare di Milano – Ferrara
    Ottobre novembre 2000
    – Banca Popolare di Milano – Bologna
    Dicembre 2000
    – Comune di Potenza Assessorato alla Cultura
    Teatro F. Stabile Maggio 2002
    – Hotel La Dimora del Cardinale – Maratea
    Agosto 2002

    – Mostra Personale “Il Segno e l’universo”
    Basilica dei SS. Bartolomeo e Gaetano
    Sala dei Teatini – Bologna Aprile 2016

    – Mostre Collettive

    Associazione “Il filo di Arianna”
    San Biagio – Maratea luglio/agosto 2003
    – Collettive D’arte Contemporanea
    Associazione “Il filo di Arianna”
    San Biagio – Maratea luglio/agosto 2004
    – Collettiva “Sala Fienile” Castel San Pietro Terme
    BO Giugno 2006
    – Collettiva “Arte e Motori” Riccione
    Palazzo del Turismo Luglio/agosto 2007
    – Collettive Galleria De Marchi 20×20
    Gennaio 2007 Gennaio 2009
    – Collettiva Parigi “Artisti italiani 2”
    Galerie de l’Europe – Parigi
    (Galleria De Marchi)
    – Melting Summer Collettiva – Ferrara
    Giugno 2011
    – “Arte Genova” ottava edizione 2012
    Aristi e Autori Genova
    – Collettive Nuova Galleria d’arte La Piccola
    Via S. Stefano – Bologna 2010/2013 opere in
    permanenza
    – Sanremo Art Gallery
    Collettiva Teatro Ariston – “Sala incontri”
    Giugno 2014 Sanremo
    – Collettiva Palazzo D’Accursio Sala d’Ercole
    Giugno 2019
    – Collettiva “Breccia nei muri” Palazzo d’Accursio
    Bologna Ottobre 2017
    – Collettiva “Breccia nei muri” – Rocca Sforzesca
    Dozza – BO marzo 2017
    – “Miscellanea” “La Corte di Felsina”
    Collettiva di artisti sul tema della libertà di espressione
    Gennaio 2022
    – Chimere” La Corte di Felsina
    collettiva nel programma Art City White Night Artefiera di Bologna, Maggio 2022
    – “FANTASY’S LANGUAGE” La Corte di Felsina Collettiva d’arte visiva nel programma Art City White Night Artefiera di Bologna, Febbraio 2023
    – “LITTLE AND PRECIOUS””Le miniature” La Corte di Felsina
    Collettiva d’arte visiva nel programma Art City White Night Artefiera di Bologna
    Febbraio 2024
    Vincitrice del Premio Miniatura 2024


    Note Aggiuntive

    Elvira Laguardia. Il gesto emotivo nell’arte

    Elvira Laguardia

    HANNO SCRITTO DI LEI:

    -J. B Karia
    -W.Romani (Università di Bologna)
    -A.S. Alaia ( Preside Liceo Artistico, Bologna)
    -G.Catti
    -S.Palmieri
    -Anna Rita Delucca
    <

    CONDIVIDI:

    I nostri Partners