8
389

Martelli Rossi Fabrizio

Martelli  Rossi Fabrizio

Fabrizio  Martelli Rossi è piemontese; da sempre  è un  grande appassionato di fotografia  analogica ma  oggi opera anche con la tecnica digitale sebbene non rinunci all’ utilizzo  del  sistema tradizionale nonostante le maggiori  difficoltà -dopo l’avvento  del digitale –  nel  reperire pellicole, materiale e  spazi  adeguati per lo   sviluppo di  stampa con il sistema tradizionale.

La sua  attività di  fotografo  amatore iniziò nel  1888, giovanissimo, affiancando suo padre,  il  noto pittore/ medico  novarese, Giancarlo Martelli  nell’  attività artistica  ed acquisendo  non soltanto l’amore per l’estetica del bello  ma  anche  la  conoscenza  di fondamentali   tecniche di osservazione prospettica, per  fissare  e raffigurare  le  immagini.

Pur avendo condotto una carriera nel  campo bancario, la sua  vena artistica non si è mai silenziata ed ha continuato  per tutti gli anni della sua  attività lavorativa,  ad affiancare  l’attività artistica di  appassionato  fotografo, sia in campo ritrattistico  che in vari  altri  settori, soprattutto la Street Photography,   eseguita prevalentemente   in bianco /nero  nell’intento  evidenziare il senso  di   essenzialità  emanato  da rapporto   tra  chiaro e scuro della luce monocromatica.

Ma non disdegna affatto il colore anzi lo pratica abitualmente sia  con l’utilizzo di  filtri ed elaborazioni ma  anche nello scatto  istantaneo  naturale.

I suoi maggiori  maestri  sono stati  il fotografo Mario Finotti, a  Novara,   e il   pubblicitario Aldo Beldì.

Negli anni  ha  collaborato con i giornali “ Notizia Oggi”  di Borgosesia e  “ Il Territorio”  di Arona, occupandosi  di foto di cronaca locale,  scegliendo il bianco/ nero per la stampa   delle immagini, che tra l’altro, ha eseguito  personalmente.

Dalle parole  dell’ artista: “Sono sempre stato convinto che una ‘ buona’ foto deve comunicare senza essere spiegata e mi rifaccio a quanto diceva Ansel Adams: ” Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta, se devi spiegarla vuol dire che non è venuta bene”.

(A.R.D)

 

 

 


Alcune Opere

Contatta l'artista per informazioni o per acquistare

    I dati trasmessi saranno trattati ai sensi dell’art. 13 del Regolamento EU n. 679/2016 e solo per evadere la richiesta dell'utente. Inoltre non saranno ceduti a terzi. Il titolare del trattamento è ClubArte. L’interessato, compilando il modulo, dichiara di aver preso visione della "Privacy Policy"

    Utilizzando questo modulo accetto la memorizzazione dei dati.


    Video Opere


    Elenco Mostre

     

    Mostra personale fotografica  di  Street Art, a Sesto Calende, 2017 ( scatti in b/n)

    Esposizioni  a  Varese Oktober Foto .  Dal 2016 al 2018.  Partecipazione   con  audiovisivi  d’autore

    Mostre collettive -Dal 2015 al 2019 – Organizzate dal Fotoclub di Sesto Calende,presso  il Salone Internazionale Dia Sotto Le Stelle, Malpensa Fiere.

    Esposizione  a Giovenzana,Mi, 2003 con scatti inerenti alla Festa medioevale di Santo Stefano di Sessanio.

    Mostra  Photoshow, Milano,  2002 , stand riservato  all’artista

    Esposizione  a Giovenzana , Milano,  Anno  2001, con foto in bianco e nero  selezionate dal fotografo Lanfranco Colombo sulla Festa dell’Uva a Borgomanero


    Note Aggiuntive

    Ha ricevuto  attenzione o menzione  dai  critici  fotografici:

    Filippo Crea, Roberto Mutti,  Erminio Annunzi, Grazia Neri, Sandro Jovine, Claudio Argentiero, Mosè Franchi.

    Ha collaborato con il FotoClub di Sesto Calende,  realizzazione immagini   per   opera libraria  dedicata a  Sesto Calende. Con  il Patrocinio del Comune di  S.C. Anno 2018

    Vincitore del Secondo Premio Concorso Fotografico a tema Street Photography,  fotocamera istantanea, con uno scatto analogico in b/ n. Varese,  Ottobre 2019

    Dal 2022 è socio del FotoClub di Arona.

    CONDIVIDI:
    EnglishItalian